La vettura incendiata: struttura e caratteristiche – Sentenza Italicus G.I.P. Vella

La vettura sulla quale avvenne l’esplosione, di proprietà della DB (Ferrovie della Germania Federale), facente parte di una serie di quaranta costruite tra il 1936 ed il 1939 dalla Dentz e dalla DWV di Berlino, constava originariamente di un compartimento di 1° classe, due di 2° e cinque di 3°, trasformati dopo l’abolizione della 3° classe, in tre compartimenti di 1° e cinque di 2°, con rispettivamente 18 e 40 posti.
Utilizzato per la sua vetustà unicamente nel servizio interno, nei mesi estivi tale tipo di vettura viene adibito anche per il servizio internazionale nel quadro dei rapporti esistenti tra aziende ferroviarie.

carrozza-italicus
La struttura della cassa della vettura è “con pareti ed imperiali metallici sostenuti da profilati e con pavimento soffitto e tramezzi di legno”. I sedili dei compartimenti di 1° classe sono mobili mentre risultano fissi quelli di 2° classe. Sotto i primi esistono spazi idonei alla collocazione di un contenitore a forma di valigetta 24 ore.

Annunci