Lettera del SID al giudice Vella su P2 e Ajello – 02.06.1977

Oggetto: Procedimento penale contro TUTI Mario + 2,. imputati di strage (attentato al treno Italicus) ed altri reati.

1) Trasmetto a V. S. xerocopie, conformi agli originali custoditi nel carteggio del Servizio, degli atti in appresso indicati e reIativi al servizio ed alle funzioni esplicati dall’AIELLO Claudia:
a) domanda di assunzione al lavoro in data 1. 7.1974 (…)
b) dichiarazione impegnativa sottoscritta in data 1.7.1974 (…)
(…)

2) Ancor prima della sua assunzione ufficiale, l’AIELLO era già stata saltuariamente ed, ovviamente senza alcun contratto, collaboratrice del Servizio (insieme alla madre ed al padre, poi deceduto) in quanto conoscitrice di lingua e costumi greci.
All’atto della sua assunzione definitiva, fu assegnata, come già noto, a compiti di traduttrice-interprete d i lingua greca. In tale funzione, è stata anche occasionalmente impiegata in attività informativa in direzione di elementi della colonia greca in Italia ed in attività strettamente connesse a compiti istituzionali di controspionaggio. Peraltro, non risulta che la nominata abbia redatto rapporti scritti ed, in atti, nulla risulta di una sua produzione informativa.

3) Il SID non dispone di notizie particolari sulla Loggia P2 della Massoneria di Palazzo Giustiniani.
La materia, non ha rivestito specifico interesse per il Servizio come emerge anche dal contenuto di un appunto, datato 8 marzo 1977, trasmesso al Gabinetto del Ministro della Difesa, a seguito di articoli pubblicati da “L’UNITA'” del 7 e 16 gennaio c.a. e dal “SECOLO XIX” in data 30 gennaio e 4 febbraio c. a. (allegato 2). Infine, non si dispone di notizie sul conto di Licio GELLI per quanto concerne la sua appartenenza alla Loggia P2, oltre quanto diffusamente riportato dalla stampa.

Il carteggio allegato è stato privato solo delle parti in contrasto con le esigenze di riservatezza del Servizio.

Autorità Nazionale per la Sicurezza
Ammiraglio di Squadra
Mario Casardi

Annunci