Paolo Bianchi – dichiarazioni 11.11.1981 – seconda parte

Agendina anno 1979 siglata col nr 5 dall’ ufficiale di PG operante:
– Mottola dovrebbe identificarsi per il dr Mottola Antonio, medico legale che lavorava nello studio del Semerari; il Mottola abusava della sua professione per favorire e curare latitanti di grosso calibro per lo piu’ delinquenti comuni legati alla eversione nera come Giuseppucci Franco detto il negro, arrestato poi dal giudice Amato e trovato in possesso di assegni rapinati alla Chase Manhattan Bank (la rapina fu opera di elementi di Terza Posizione) .
Talvolta il Mottola quando vedeva la sua situazione troppo compromessa e temeva di essere scoperto, si lasciava andare a delle dichiarazioni. Come e’ noto, il Mottola e’ stato poi ucciso e il suo cadavere ritrovato nella zona di Val Montone. La zona e le modalita’ di esecuzione sono comuni ai casi di Provenzano Paolo e del sequestrato Palombini. Provenzano si tratta di Provenzano Paolo, elemento di spicco della malavita romana nel traffico degli stupefacenti e sequestri di persona. E’ stato trovato ucciso nei pressi di Anzio all’ epoca della liberazione della sequestrata Corsetti Mirta.
Il Provenzano era legato a Giuseppucci Franco detto il “negro” di cui ho già parlato ed a Sevis Nicola anch’ egli ucciso, come e’ da presumere dal momento che è scomparso.

Gaito telefono 317650:
– si tratta di Gaito Enzo, avvocato, iscritto alla loggia P2 (la iscrizione mi e’ stata riferita da Carminati Massimo, complice di Cavallini; il Carminati mi ha anche riferito che il Gaito riesce a seguire gli spostamenti nei vari carceri e a ottenere copie di interrogatori e di altri atti di tutte le inchieste in corso per la eversione nera).

Agenda blu dell’ anno 1980 contrassegnata col nr 4 Rossi Angelino telefono 6440373:
– gestisce insieme con altri in Roma una palestra denominata “Accademia pugilistica romana”; viene spesso impiegato come picchiatore in manifestazioni del Msi.

Agenda marrone anno 1980 contrassegnata col nr 3, appunto al 10 gennaio, Mazza (signora) :
– dovrebbe essere la moglie di Mazza Pietro di origine calabrese, bancarottiere, implicato per speculazioni edilizie.

Appunto al 17 gennaio, Pellegrinetti:
– l’ appunto mi ricorda i due fratelli Pellegrinetti di Roma legati alla banda di Bergamelli e dediti a sequestri di persona.

Appunto al 26 febbraio, Nistri; telefono 3965278:
-si tratta di Nistri Roberto, arrestato in occasione del covo sottostante l’agenzia di Tilgher di via Alessandria 129.

Reitano (professore) telefono 8450178:
– trattasi di Reitano Massimo, neurologo di Regina Coeli che lavora nella stessa clinica del Semerari “villa Flavia” .

Appunto al 29 luglio sig Taormina:
– dovrebbe trattarsi di tale Taormina Vincenzo, mafioso, dedito al traffico di eroina a Palermo. Un fratello di questi e’ stato arrestato per importazione di morfina dalla Turchia, mentre un altro fratello e’ stato coimputato con Liggio per il sequestro Montelera.

Annunci