Informativa su Licio Gelli 12.02.1969

Il Comm. Gelli di Arezzo si identifica per: Gelli Licio fu Ettore e fu Gori Maria, nato a Pistoia il 21.4.1919, residente a Castiglion Fibocchi (Arezzo) in via Sette Ponti s.n., ma di fatto abitante in Arezzo via Santa Maria delle Grazie 41 – Villa Carla Lebole.
E’ coniugato ed ha un figlio, nato nel 1946, studente, con i quali convive. Ignorasi se ha altri figli.
Il predetto, già direttore dello stabilimento Permaflex di Frosinone, da oltre due anni è consigliere delegato e maggiore azionista della S.p.A. “Dormire”di Lebole & C. Industria per arredamento, con sede a Castiglion Fibocchi s.n. – già via Vecchia Aretina – Tel 47032.
Detta società, costituitasi per la fabbricazione di materassi e mobili per arredamento, nel 1967 aveva una capacità produttiva di 12.000 cuscini e 37.000 soprafedere; 25.000 reti e lavorazione di mobili per 400 milioni di lire. Nello stesso periodo aveva un capitale sociale di 200 milioni.
Dirigenti e soci erano: Lebole Mario, Lebole Giovanni, Gelli Licio e Scricciolo Pietro, i quali si avvalevano dell’opera di 86 dipendenti di cui 34 impiegati e 56 operai.
Il Gelli, che ha precedenti per  collaborazionismo, contrabbando e incauto acquisto, è conosciuto come astuto affarista e vanterebbe amicizie ministeriali.
In Arezzo, si dice, che tutta l’attività della società sarebbe nelle mani di Gelli, in quanto i Lebole non sarebbero altro che dei prestanome.
Pur non svolgendo attività politica sembra che sia orientato verso i partiti di destra.
In Frosinone ed in Arezzo non ha mai dato luogo a rilievi con la sua condotta in genere.
In Arezzo il Gelli ha un magazzino in via Lorenzetti 64/76, per il deposito dei materiali prodotti dalla ditta di cui è consigliere delegato.

Roma 12.02.1969

Atti commissione parlamentare d’inchiesta sulla P2 – Doc. XXIII n. 2-quater/7/XI

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in P2 e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.