Informativa della Questura di Arezzo sul rapporto Cauchi-Gelli – 06.08.1980

Nel corso delle indagini relative al noto attentato di Bologna sono state svolte indagini negli ambienti dell’estrema destra. Il noto Gallastroni Giovanni dopo essere stato interrogato a verbale, sollecitato dal sottoscritto e dal maresciallo Baldini ad indicare eventuali estremisti di destra non rimasti coinvolti nel 1975 o a ricordare particolari che potessero utili per l’approfondimento degli accertamenti connessi all’attentato di Bologna, riferiva, in via confidenziale, che non era in grado di indicare ove potesse trovarsi il Cauchi ed aggiungeva che, all’epoca delle indagini sul gruppo Tuti, detto Cauchi era amico di Licio Gelli. dal quale avrebbe ricevuto somme di denaro.
Le circostanze di cui sopra sono state riferite dallo scrivente in data odierna al Direttore dell’Ucigos Dr. De Francisci alla presenza del dr. Schiavone appartenente allo stesso servizio.
Il fatto verrà approfondito ed ogni utile risultanza sarà comunque riferita dallo scrivente alla A.G.