“Cauchi: in Italia mai stati attentati”

«In Italia non ci sono mai stati attentati. Nè l’Italicus nè la strage di Bologna lo sono stati, ma sono solo risultati del Lodo Moro tra l’ex presidente del Consiglio ed il Fronte per la liberazione della Palestina»: lo afferma Augusto Cauchi, l’ex latitante di estrema destra. Nel giorno dell’anniversario della strage di Bologna, Cauchi, che vive da anni nella capitale argentina, ribadisce all’ANSA: «Moro aveva garantito ai palestinesi la possibilità di trasportare armi ed esplosivi in Italia, in cambio della sicurezza che non ci fossero attentati terroristici nel nostro Paese. Lo ha detto di recente anche il presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga, e lo hanno confermato sia Carlos ‘lo sciacallo sia Abu Abbas, quello che ha fatto gli accordi con il Sismi a Beirut». Cauchi esclude qualsiasi legame tra le due stragi, invitando i giudici «a parlare con il presidente Cossiga, non con i pentiti che mentono». Secondo Cauchi «i servizi segreti italiani vogliono tappare questa verità. Lo Stato italiano sa perfettamente di aver messo in galera gente innocente ma non può accettare che si sappia questa verità. Ma noi lo obbligheremo ad ammettere questa verità grazie a Internet: ho messo in rete dei filmati su Youtube e non arretreremo». Rivelando che «perseguitati politici di allora, messi in galera senza ragione, vittime di una strategia politica» si sono rivisti qualche giorno fa in Italia, in Toscana«, Cauchi lancia un monito ai servizi segreti italiani: “smettano di tentare di assassinarmi; ci hanno già provato senza riuscirci, in Italia e in Argentina. Ora la verità verrà fuori”

Ansa, 02.08.2010

Annunci