Enzo Biagi – dichiarazioni 20.05.1988

Adr: ho intervistato due volte il Delle Chiaie, una prima volta il 07.01.83. Questa prima intervista si svolse in Venezuela dopo che avevo atteso per due giorni l’ incontro con il Delle Chiaie. Il contatto con il Delle Chiaie mi venne procurato da Roberto Chiodi, che l’ aveva gia’ intervistato in precedenza. Tutto quello che mi disse Delle Chiaie e’ riportato nell’ intervista e nell’ introduzione di questa. In particolare ricordo che passammo i confini fra Colombia e Venezuela senza nessuna formalita’.

Adr: interrogato in merito ai rapporti del Delle Chiaie con le autorita’ locali, faccio presente che e’ difficile dire quali effettivamente fossero. E’ probabile che l’ uomo che guidava l’ auto avesse qualche ruolo ufficiale, non so se in Venezuela o in Colombia. Il Delle Chiaie mi diede l’ impressione di essere una persona che cercava comprensione e priva di un effettivo spessore politico. Aggiungo che mi chiese se poteva interessare una intervista al noto terrorista Carlos. Risposi che potevo essere interessato, tuttavia la cosa non ebbe seguito e non so neppure se fosse una cosa seria o la ostentazione, da parte del Delle Chiaie, di un potere inesistente.

Adr: il Delle Chiaie non mi ha mai detto o lasciato capire la sua intenzione di rientrare in Italia, quanto meno non lo ricordo. La successiva intervista fu una intervista telefonica che venne predisposta da Rossetti. Produco tutto il materiale che ho a disposizione relativo a questa iniziativa.

-il Giudice Istruttore dispone che questa documentazione venga unita la processo verbale.

Adr: prendo atto che vengo nominato in un documento sequestrato al Delle Chiaie e ricevo lettura di tale documento. Non ho avuto in alcun modo il sentore che esistesse effettivamente e che fosse attiva quella struttura organizzata di cui si parla nel documento suddetto.

L.c.s. ­

Annunci