Sergio Latini – dichiarazioni 05.03.1984 su pista Ferri

Io non volevo dire i discorsi del Ferri perchè non ho sicurezza se li dico di rientrare a casa e mi è nata da pochi giorni una bambina che ha bisogno di “me e ne ha anche bisogno mia moglie… Ferri mi disse che era preoccupato per il processo di Ordine Nero ed era preoccupato anche di potere essere nuovamente inquisito per la strage di Brescia. Mi chiese se le voci all’interno del carcere confermavano che Buzzi era intenzionato a parlare in appello ed io gli dissi che correva una voce diffusa in questo senso. Ferri mi chiese come mai nessuno in carcere avesse pensato di chiudere la bocca a Buzzi e disse che se Buzzi avesse parlato, avrebbe messo nei guai i ragazzi di Milano. Io dissi a Ferri che Buzzi era nel carcere di Brescia.
Quando tornai in carcere, dissi a Izzo e Concutelli i discorsi che mi aveva fatto Ferri…

Quando eravamo in carcere insieme, parlando dei fatti di piazza della Loggia, Ferri mi disse che c’era un prete che lo aveva visto a Brescia il giorno della strage, ma che lui era riuscito a trovare degli studenti che avevano detto di averlo visto all’interno dell’università, o poco prima o poco dopo la strage.

Annunci