Lettera del Ministro della Difesa Giulio Andreotti al giudice Tamburino – 09.06.1974

Carissimo dottore,

il Presidente della Repubblica mi ha comunicato la sua lettera del 5 corrente riguardante le indagini giudiziarie nei confronti del maggiore Spiazzi. Ritengo che la persona più adatta su quanto richiesto sia il Procuratore generale militare Santacroce e riferisco a questi l’incarico da lei sollecitato. Potrà prendere con lui diretti contatti. I suoi dubbi sull’esistenza di preoccupanti ramificazioni nell’ambito militare e addirittura di una “intelligenza”, nel corso dell’interrogatorio tra l’ufficiale arrestato e l’ufficiale generale presente, su indicazione del capo del Sid, sono di tale natura da richiedere che si vada in profondità e al più presto senza limitare le indagini. Posso aggiungere questo che il generale Miceli mi ha detto e ripetuto che secondo le informazioni del Servizio non vi sarebbe luogo per nutrire preoccupazioni di sorta, trattandosi di un caso individuale per il quale era già stato proposto il trasferimento da Verona, prima che si conoscesse l’avvio di una iniziativa della magistratura civile.

Annunci