Vito Miceli – Dichiarazioni 03.11.1981

Sono stato capo del SID dal 16.10.1970 al 30.7.1974. Nel suddetto periodo ho avuto alcuni contatti con Salvini e Gelli, contatti da me ricercati per motivi di servizio. Si trattava infatti di acquisire direttamente elementi di giudizio sulla attività e sugli obiettivi della massoneria. In quel periodo non si è fatto mai alcun riferimento alla P2. In relazione alla attività della massoneria ho acquisito elementi per affermare che sia Gelli sia Salvini, come capi massonici, svolgevano la loro opera di proselitismo alla luce del sole e che, come capi massonici, avevano contatti con le massime autorità della Stato e con esponenti politici.

vito-miceli2

Né Gelli, né Salvini hanno mai rivolto richieste di alcun tipo né fornito informazioni su altri argomenti diversi dalla massoneria. Il Salvini e il Gelli mi hanno proposto di entrare nella massoneria ed io per perseguire gli obiettivi del mio servizio manifestai la mia generica adesione. Non ho mai usato quote o contributi di qualsiasi forma, né ho fornito foto né ho ricevuto tessere. Questo mio rapporto, motivato da ragioni di servizio, ha avuto termine nel luglio ’74 quando, appunto, ho lasciato il Sid.

L.C.S.

Annunci