Maurizio Del Dottore – dichiarazioni 16.01.1984

Come ho anticipato nella precedente deposizione, il mio discorso muove da quando incominciai ad avvicinarmi ad idee politiche di destra, il che avvenne quando iniziai a frequentare il liceo scientifico a Montevarchi. Nell’ ambiente scolastico c’erano dei giovani che avevano simpatie per la destra; io mi avvicinai a quest’ambiente e spostai anche le mie simpatie verso quella parte politica.

Ricordo che un po’ piu’ in vista degli altri era un certo Zuppi responsabile del Fronte della Gioventu’ di Montevarchi, c’ era anche un certo Guardassoni, di Pontassieve o di Incisa Valdarno. C’ era poi una ragazza certa Donella, di Montevarchi anch’essa. Rammento anche di un certo Rossi Fabio, di Montevarchi, e uno il cui padre aveva una fabbrica di scarpe a Montevarchi. Poi ancora c’ era un certo Pietro, di cui non mi ricordo sul momento altro. C’ erano infine altri giovani di cui ora non mi viene il nome. L’ epoca alla quale si riferiscono questi ricordi è il 1970. L’ ambiente che, sia pure sommariamente, ho cercato di descrivere, sostanzialmente aveva solo un dibattito politico al proprio interno.
– Le persone che avevano idee un po’ piu’ spinte erano il Guardassoni, quello con il padre che aveva la fabbrica di scarpe ed il Rossi Fabio.

A questo punto, alle ore 20,10 , dopo che il Pm ha riprodotto in appunti le circostanze riferite dal Del Dottore l’ esame viene sospeso e rinviato alla giornata di domani.

Letto confermato sottoscritto.­