Valerio Viccei – dichiarazioni 22.03.1985

– Interrogato sui rapporti da me intrattenuti con Izzo Angelo dichiaro di essere stato suo amico prima ancora che iniziasse la sua detenzione e di esserlo tuttora. Studiavo giurisprudenza a Roma e Izzo, come pure Guido Gianni gravitavano nell’ ambiente dell’ università. Intrattengo tuttora rapporti epistolari con l’ Izzo.

-Conosco il Guazzaroni Carlo per avere trascorso con lui un periodo di comune detenzione nel carcere di Fossombrone. E’ accaduto altresi’ che il Guazzaroni si sia trovato nel supercarcere di trani nel periodo in cui si trovava anche Izzo, il quale mi scrisse della presenza del Guazzaroni e mi chiese notizie sul suo conto. Io gli risposi.

– sto’ attraversando un periodo di riflessione e di valutazione critica del mio passato. Mi riservo di comunicare alla sv l’ esito di questo processo che sto vivendo, per quanto possa essere di interesse per il procedimento relativo all’ Italicus e percio’ ad attività eversive compiute in Italia nel 1974.

Letto confermato sottoscritto.­

Annunci