Arnaldo Forlani – comizio 05.11.1972

(…) La risposta del 7 maggio è stata una risposta chiara, franca, che ha consolidato in qualche modo le condizioni dell’equilibrio democratico del paese. Ma noi non possiamo dimenticare che nel corso di quella consultazione elettorale, mentre noi eravamo impegnati in una contrapposizione radicale, ideologica e politica nei confronti del partito Comunista, essendo politico il confronto storico che condiziona e caratterizza la vicenda del nostro paese, è stato operato il tentativo, forse il più pericoloso che la destra reazionaria abbia portato avanti dalla liberazione ad oggi.

forlani

Questo tentativo disgregante, che è stato portato avanti con una trama che aveva radici organizzative finanziarie consistenti, che ha trovato solidarietà probabilmente non soltanto di ordine interno ma anche di ordine internazionale, questo tentativo non è finito: sappiamo in modo documentato e sul terreno della nostra responsabilità, che questo tentativo è ancora in corso. Vi è cioè una manovra diretta a risospingere indietro il paese, a risospingerlo indietro verso un passato dal quale siamo usciti con tante difficoltà, verso un’esperienza che la nostra Italia ha vissuto e che noi abbiamo ereditato 25 anni fa nei suoi risultati fallimentari e catastrofici”.