Carlo Fumagalli – dichiarazioni 17.01.1991

Adr: non ho mai avuto contatti con l’ organizzazione denominata “Gladio” o con organizzazioni similari. Ho letto sui giornali i nomi delle persone che avrebbero fatto parte di tale struttura. Di essi non conosco nessuno. Mi sono in un certo senso stupito del fatto che nessuno mi abbia offerto di far parte di una struttura del tipo di Gladio. Forse Sogno voleva contattarmi a questo scopo, ma come ho gia’ detto nel precedente verbale reso a lei dr Grassi, lo incontrai una volta sola e poco dopo venni arrestato.

Adr: non posso che confermare le dichiarazioni da me gia’ rese nel verbale del 870416. I miei referenti politici erano unicamente il Degli Occhi e il Picone chiodo e la mia azione era limitata allo intervento in Valtellina di cui ho gia’ parlato.

fumagalli

Adr: contavamo sull’ intervento dell’ arma dei carabinieri e contavamo sull’ appoggio di Birindelli, del quale mi parlo’ Degli Occhi . Del fatto che il Birindelli fosse in contatto col Degli Occhi ne ebbi diretta conferma avendo visto il Birindelli uscire dalla casa del Degli Occhi.

Adr: anche circa le armi che mi offriva il D’ Intino non posso che confermare la mia precedente dichiarazione. Lo stesso per le armi di Esposti Giancarlo.

Adr: non ho mai conosciuto personalmente Spiazzi. Come ho gia’ detto ho conosciuto invece il gen Nardella che ospitai per un po’ durante la sua latitanza. In precedenza non l’ avevo mai incontrato in quanto i rapporti con lui erano mantenuti da Picone Chiodo.

Adr: con Orlando Gaetano ho avuto rapporti solo fino al 1970, quando affrontammo assieme il processo di Lucca contro il Mar, nel quale l’Orlando venne condannato a 14 mesi di carcere ed io venni assolto. Successivamente ci siamo visti abbastanza spesso fino al tempo del mio arresto che e’ avvenuto il 740509. Nulla so circa i rapporti successivamente intrattenuti dall’ Orlando durante la sua latitanza in Spagna e Sud America.

Adr: non ho mai conosciuto personalmente Nardi Gianni, ma ne ho sentito parlare dall’ Esposti e dal D’ Intino. Sapevo che fra il Nardi e l’ Esposti ci fu una rottura, ma non ne conosco le cause.

Forse hanno giocato i due diversi caratteri in quanto il Nardi era un ricco playboy e l’ Esposti un fanatico nazista.

 

L.c.s.

Annunci