Martino Siciliano – dichiarazioni 15.03.1995 e 18.03.1996

”….Nella sede di Via Mestrina, quando vi abitava Zorzi, io vidi alcune saponette di tritolo e detonatori sia elettrici sia al fulminato di mercurio, uno dei quali io utilizzai per l’attentato all’Università Cattolica. Era materiale nascosto senza troppe cautele dietro libri o sotto il letto. Sempre in quella stanza vidi le armi della dotazione del gruppo, mentre nella sede della palestra in Via Verdi non vidi mai esplosivo, ma solo qualche 7,65 con il silenziatore, cioè quei silenziatori che Zorzi mi disse erano stati fatti da ZIO OTTO, cioè Carlo Digilio….”

 

”….I detonatori che sottraemmo ad Arzignano e di cui faccio cenno nell’interrogatorio in data 15.3.1995 erano detonatori comuni al fulminato di mercurio che necessitavano per l’ultimo tratto dell’innesco della miccia detonante. Ne asportammo almeno una trentina perchè nel casotto vi era parecchio materiale. Io ne utilizzai uno negli anni successivi per l’attentato all’Università Cattolica e non gettai l’ordigno oltre il muro di cinta in quanto ero consapevole che quei detonatori di vecchio tipo erano pericolosi in quanto possono esplodere da soli come accadde in altre occasioni, credo anche a Nico Azzi. Invece, come ho già accennato nell’interrogatorio in data 15.3.1995, comparvero in seguito nella disponibilità del gruppo, portati da ZORZI, anche i detonatori elettrici, cioè quelli che funzionano con la semplice chiusura di un circuito e il conseguente surriscaldamento del filamento metallico interno. Io ne vidi una decina proprio nelle mani di ZORZI nella sede di O.N. in Via Mestrina. Erano alti circa 4 centimetri, più o meno come una cartuccia cal.22 lungo da fucile e avevano i fili bicolori che ne fuoriuscivano. ZORZI era molto contento perchè diceva che costituivano un progresso in quanto erano molto più sicuri e maneggevoli…. Aggiungo che Delfo ZORZI mi disse che i detonatori elettrici erano molto più sicuri perchè anche cadendo o a seguito di urto non potevano esplodere perchè erano inerti….”

Annunci