Giorgio Cozi e Giuseppe Pugliese – verbale di confronto 20.04.1982

Cozi:
E’ vero che nel febbraio 1975 ho accompagnato Peppino a Pisa a trovare una signora che conosceva lui per fatti suoi.

Pugliese:
E’ vero. Nel febbraio 1975 sono andato a Pisa. Tomei mi aveva chiesto documenti di identita’ per Affatigato e per tuti ma io ho portato la carta d’identita’ solo per Affatigato. Non voglio dire chi mi ha dato la carta d’identità. Cozi sapeva che portavo la carta d’identita’ ad Affatigato.

Cozi:
E’ vero che dopo siamo andati a Londra e Affatigato e Graziani si sono incontrati.

Pugliese:
E’ vero che io e Cozi siamo andati a Londra e abbiamo visto Graziani e Affatigato.

Cozi:
E’ vero che sulla fine del 1975 a me pare verso l’Immacolata perche’ comunque c’ era un ponte, io e Pugliese insieme siamo andati in treno da Roma a Nizza. A Nizza abbiamo trovato Graziani, Massagrande, poi e’ arrivato Delle Chiaie secondo le modalita’ che ho descritto ieri sera. Sapevo che dovevano parlare della fusione fra Ordine Nuovo e Avanguardia Nazionale. Io mi sono appartato a giocare a flipper. Poi io Graziani, Massagrande e Pugliese siamo andati a Bastia col traghetto partendo da Nizza e abbiamo dormito nella stessa cabina. A Bastia abbiamo preso alloggio in un albergo vicino a un edificio pubblico dietro la piazza che da’ sul porto. Mi sembra che in quel periodo Peppino non avesse ancora casa a Bastia. Dalla Corsica da solo sono tornato in traghetto a Livorno. Io poi sono tornato in Corsica nello agosto 1976 ospite presso la casa del Pugliese ad Erbalunga e in questa occasione siccome avevo portato pochi soldi da Bastia tornai a Roma ove presi altri soldi e tornai di nuovo a Bastia.

Pugliese:
E’ vero che Cozi e’ venuto in Corsica due volte, ma non ricordo di essere stato a Nizza verso la immacolata del 1975 come dice Cozi.

Cozi:
Nell’ agosto 1976 mentre stavo ad Erbalunga Pugliese mi lascio’ e disse che andava in continente.

Pugliese:
Nell’ agosto 1976 quando lasciai Cozi ad Erbalunga io andai a Nizza dove incontrai Graziani, Massagrande e Signorelli. Nel settembre 1976 Concutelli venne a trovarmi a Roma o forse a ottobre, comunque poco prima del mio arresto avvenuto in ottobre 1976. Io e Concutelli andammo dal vicino a casa mia.

Cozi:
Dopo la scarcerazione mia e di Pugliese una sera andammo a casa di Serpieri la cui moglie finlandese e’ amica della moglie di Peppino. Serpieri aveva la copia di interrogatorio in tribunale di Pozzan; sulla copia vi erano molti punti interrogativi. Si disse che Pozzan ce l’ aveva a morte con Delle Chiaie, si disse che Pozzan quando arrivo’ a Madrid ando’ a casa di Delle Chiaie e che Pozzan incontro’ Delle Chiaie e altre due persone una delle quali era Concutelli e l’ altra era un camionista. Adesso non ricordo con precisione chi diceva queste cose emi pare che Pugliese fosse gia’ andato via e non escludo che fossero voci che io ho sentito fuori della casa di Serpieri.

Pugliese:
Di questa ultima storia io non so nulla.

Cozi:
Pugi mi pare sia il cognome della moglie di Graziani e mi ricordo che una volta, tanti anni fa, io volevo andare in Australia e Graziani mi mando’ in un ufficio pubblico ove c’ era il fratello della moglie che ha piu’ o meno la mia eta’ ma di questo non sono sicuro, cosi’ come non sono sicuro che questo Pugi si chiamasse Enrico.

Pugliese:
Non ricordo se la moglie di Graziani si chiama Pugi o Pucci di cognome; non ricordo un fratello della signora che si chiami Enrico. Concutelli l’ ho visto in Corsica verso il marzo – aprile 1976. L’ incontro fu’ casuale e consistette in alcune chiacchierate al bar. Presumo che Concutelli venisse dalla Spagna quando lo incontrai in Corsica. Quando Concutelli fu arrestato girava la voce che venisse da Avanguardia Nazionale. E’ vero che Concutelli fu arrestato quando io ero gia’ in carcere: mi pare che la appartenenza di Concutelli ad a Avanguardia Nazionale fosse scritta su qualche giornale.

Letto confermato sottoscritto

Annunci