Ambrogio Viviani – dichiarazioni 24.01.1990

Confermo quanto gia’ dichiarato e presa visione dell’ incarto pervenuto al cons. Istruttore di Roma Cudillo e trasmesso alla sv ne confermo il contenuto. Consegnai io al magistrato la mia relazione fatta al gen Monastra. Circa il contenuto della pag 2 della relazione diretta al generale Monastra chiarisco a domanda: nel 731100 furono espletati accertamenti in direzione di Gelli sia in sede di archivio di reparto che in archivio di sezione. Vi fu anche una attivazione dei centri dipendenti cs anche periferici attivazione che diede dei risultati ma non a livello seconda sezione. Dopo la reazione di Gelli, evidentemente formulata indirettamente in direzione di Miceli, vi fu un curioso e improvviso invito a cena, il primo, da parte del ministro della difesa pro tempore, mi pare Andreotti, al gen Maletti.
La mattina successiva, siamo ai primi del 731200, il Maletti mi parlo’ in termini entusiastici del suo ospite. La settimana successiva Maletti mi disse di essere stato ancora invitato a cena dal ministro della Difesa: siamo a meta’ dicembre. Passate le feste senza motivazioni specifiche io fui spedito in Israele, cessando l’ attivita’ in sede per venti giorni. Tornato a Roma inizio’ un periodo di ostilita’ nei miei riguardi del gen Maletti restando capo della seconda sezione fino al 740900. Fu il raggruppamento centri cs che, a seguito della intercettazione concernente Gelli e la commissione libica in Italia, dispose la nuova attivazione, come da prassi. Adr: non ritenni di fare nel 740400, dopo la proposta di Viezzer, una segnalazione scritta in ordine alla stessa richiesta formulatami da Sednaui Mike, benche’, mi viene detto, per motivi di ufficio ero a conoscenza della pregressa classifica attribuita al Gelli: agente sospetto dell’ est.

Non ritengo vi sia alcun nesso tra gli incontri fra Andreotti e Maletti e la di poco pregressa vicenda relativa alla caduta di argo 16 del 731123. Adr: le sigle “yw” e “yyy”, mi risulta che fossero impiegate nei rapporti di Giannettini: si trattava di classifiche atipiche. All’ esito produco dichiarazione pervenuta nel 890600 dal gen Maletti a mia richiesta scritta, concernente la precisazione sulla competenza e gestione delle pratiche nell’ ambito del reparto D. L’ originale viene esibito e prodotto a mezzo del difensore e siglato dall’ ufficio.

Adr: sostengo, circa la ormai nota intervista al settimanale Panorama, e circa la circostanza relativa all’ invio di gioielli da parte di Gheddafi ad ufficiali del Sid di non avere mai siglato neanche informalmente i nominativi degli ufficiali destinatari in un appunto a mia firma in ambito. Lo ritengo possibile ma improbabile. All’ esito nego tutti gli addebiti. ­

Annunci