Andrea Brogi – dichiarazioni sentenza attentato di Vaiano 1987

Gli attentati ai tralicci del 6.3.74 li abbiamo fatti io, Cauchi, Ciolli e Rinaldini. Gli ordigni furono preparati da me ed Augusto (Cauchi) con la supervisione di Tuti che aggiunse il materiale di sua proprietà, come ho già spiegato l’altra volta. Tuti conobbe Ciolli e Rinaldini e ci disse di tenerli buoni perché erano bravi. Ciolli e Rinaldini erano insospettabili perché erano giovanissimi. Io ed Augusto, partiti da Arezzo, prendemmo Ciolli e Rinaldini alle cascine e avviammo verso il posto dove stavano i tralicci. I tralicci li aveva scelti Augusto che bazzicava la zona (…) e che poi l’aveva perlustrata tutta insieme a Ciolli che era del posto. Io ed Augusto andammo a un traliccio mentre Ciolli e Rinaldini andarono dall’altro. I ragazzi stavano tranquilli perché non c’era da far male a persone”.

Sentenza attentato di Vaiano 1987 pag 69-70

Annunci