Martino Siciliano – dichiarazioni 02.04.1996

Quanto a Giancarlo ESPOSTI, posso dire di avere avuto anche con lui dei rapporti molto superficiali.
Credo di averlo conosciuto, forse attorno al 1970. Non era inserito nell’organizzazione di ROGNONI, ma lo consideravo un attivista di destra sempre pronto ad azioni sia per conto di ORDINE NUOVO che del MSI.
Aveva rapporti con ROGNONI di cordiale amicizia. Ho avuto modo di parlare con lui in poche occasioni.
In una di queste venne aperta una nuova sede del MSI; anzi, mi sembra che si trattasse, invece, della chiusura della Sezione di Via Giuliati e lui venne chiamato per garantire l’incolumità fisica dei presenti. Ricordo che ESPOSTI girava sempre armato, cosa che all’epoca non era frequente. Mi sembrava più un attivista che un teorico.

esposti22

Ricordo, comunque, che, forse proprio in occasione della chiusura di quella Sezione, ESPOSTI mi accennò brevemente al suo pensiero secondo cui era auspicabile un colpo di stato al quale avessero partecipato i Carabinieri e i paracadutisti.
Non spiegò, nell’occasione, se avesse rapporti con i Carabinieri, né so alcunché di tali presunti rapporti.
Quando ESPOSTI morì a Pian del Rascino, la cosa mi dispiacque. Ricordo che il fatto venne commentato nell’ambiente della destra e di Ordine Nuovo. Ricordo che si diceva che ESPOSTI era stato giustiziato dai Carabinieri, ma non ricordo quale fosse
la motivazione di tali supposizioni, e in particolare se si attribuisse il fatto ad un suo tradimento o ad una sua collaborazione.
Non so nulla di un certo M.llo FILIPPI, presente a Pian del Rascino. ADR E’ vero tra Giancarlo ESPOSTI e PITARRESI Biagio c’era un rapporto molto stretto.

Annunci